AUMENTO TARI

Domande

Dunque, aumento della Tari:
ti convince la manovra del Comune (Savastano dice che ha spalmato l'aumento su tutte le categorie) o credi si potesse fare diversamente?
Ritieni soddisfacenti le spiegazioni date dal Broletto per giustificare l'aumento Tari (il rincaro è legato alla parte di gestione comunale)?
Cosa dovrà fare il prossimo sindaco?

Risposta

"Ritengo non sia corretto prendersela con il Dott. Savastano. Agisce da Commissario Prefettizio e, come tale, deve cercare di tenere in ordine i conti, portando avanti l'ordinaria amministrazione.

Immagino che il dover aumentare la tassa rifiuti, mentre sempre a più voci viene lamentato che il servizio non funziona e che la città è sporca, non sia stata una scelta indolore neppure lui. È di tutta evidenza che non avesse alternative. Sicuramente la situazione che ha trovato non gli consentiva scelte diverse. Il Dott. Savastano ha deciso di ripartire uniformemente l'aumento dell'imposta su tutte le categorie, in continuità con i criteri in precedenza vigenti.

Non credo potesse fare diversamente: non spettano al Commissario valutazioni di carattere politico quali quelle inerenti le aliquote, che generano ripercussioni tra tutte le categorie, in particolare per le attività produttive che ne risultano indubbiamente le più penalizzate.

L'aumento della tassa è una scelta che (come tante altre) non condividiamo, e che ci tocca subire in questo tempo di gestione commissariale. Del tutto insopportabile, per noi, è sentire che il rincaro è legato alla parte di gestione comunale. La logica per cui maggiori costi per l'ente diventano, in maniera automatica ed acritica, maggiori imposte a carico dei cittadini, è del tutto inaccettabile.

Compito del prossimo Sindaco e dei suoi collaboratori sarà quello di capire quali siano le ragioni di così poca efficienza a fronte di così ingenti costi.

E non solo riguardo la questione dei rifiuti."

 

per andare al PROGRAMMA

 

per andare agli Articoli di giornale